Casalibera a Trastevere | To Rome with (vintage) love

Nel cuore di Trastevere, nella zona residenziale vicino alla Basilica di Santa Maria e ai locali che riportano all’ atmosfera della dolce vita, si trova una residenza per turisti che ha conservato le caratteristiche del tempo. è arredata con pezzi di modernariato e oggetti vintage.

Si chiama “Casa libera” ed è un appartamento di 60 mq. che può essere affittato durante i soggiorni da trascorrere nella Capitale.
Quando entro nel cortile di ingresso che mi porta all’ appartamento già mi scordo di quello che ho lasciato alle mie spalle, stessa cosa quando entro nell’atrio.
Salgo le scale, mi sembra di essere all’interno di una nave e gli oblò alle pareti sembrano voler confermare le mie impressioni. Arrivo al piano, vengo accolta da Maurizio e mi immergo una volta per tutte nelle atmosfere di Trastevere degli anni ’60.

Maurizio mi racconta che il palazzo è stato costruito nel 1939 e progettato dall’ architetto romano Michele Busiri Vici con la collaborazione, parrebbe, di Adalberto Libera.
All’ interno l’ appartamento ha mantenuto le sue caratteristiche originarie  e conservato la maggior parte dei pavimenti, porte e infissi. Tutti gli ambienti,  l’ ingresso, la camera da letto principale, la cucina e il soggiorno sono arredati con pezzi di modernariato e antiquariato.

Maurizio mi racconta come la passione per il modernariato e gli oggetti vintage sia sempre stata una costante nella sua vita e lo abbia accompagnato nel corso dei vari traslochi fatti, da una casa all’altra.
Quegli arredi sono ora nella sua di casa, parte sono stati venduti e altri ancora sono quelli che i turisti ospiti a Casalibera possono godersi tutti i giorni.

La bellezza di Casalibera, oltre agli arredi ovviamente, è data dalla sensibilità dei suoi proprietari, dai loro racconti e dal rispetto che hanno avuto nell’arredarla e riadattarla. Il gusto e la scelta di non stravolgere ma conservare ed esaltare le caratteristiche delle “case di una volta”.

INGRESSO E CORRIDOIO

Appena si entra in Casalibera si è accolti dalla luminosità che invade anche l’ingresso e subito la vista corre dentro la cucina che si trova proprio di fronte.
Uno specchio sulla sinistra con bellissimi segni del tempo e dal profilo sinuoso regala il benvenuto agli ospiti.

CUCINA

Un piccolo ambiente al quale non manca nulla; luce, eleganza e un tocco retrò.
La finestra che si trova sopra al piano di lavoro della cucina affaccia su altri meravigliosi palazzi del quartiere e sui loro cortili.
Il tavolo anni ’50 è ovale con il piano in marmo, le sedie ristoffate di un velluto verde e lo specchio ha una cornice importante.
Il mobile della cucina, unico elemento in stile moderno, ha le ante è grigia laccata.

CAMERA DA LETTO

Il letto è incorniciato da una testiera in velluto blu, sopra alla quale due applique in ferro verniciato nero Stilnovo fanno luce ai corrispettivi comodini firmati Osvaldo Borsani.
Davanti al letto un grande specchio occupa l’intera parete, mentre alla sua destra un armadio in radica anni ’40 contiene gli abiti degli ospiti.
Dalla portafinestra si accede al piccolo balcone incorniciato da gelsomino che si affaccia come la cucina su cortili e palazzi vicini.

SALOTTINO

Il salottino, che può essere usato anche come ulteriore camera da letto, è arredato con una lampada a piantana con doppio paralume anni ’50 Stilnovo, un armadio riadattato per contenere abiti e un tavolino da fumo centrale con il piano in marmo.
Alle pareti fotografie, scattate da Maurizio, che ritraggono venature dei marmi del palazzo dell’ Eur.
All’ esterno il piccolo balcone comunicante con la camera da letto.


www.casaliberatrastevere.com
fotografie Serena Barison | Picsilli